I multilivelli sono legali ?

Ce ne sono tanti in giro e ogni mese ne esce uno nuovo. Il fatto è c’è molta confusione, vediamo in poche righe di spiegare bene cosa sono e come funziona al nostro lettore.

I multilivelli, “conosciuti erroneamente dagli utente come catene” sono una sorta di vendita diretta (porta a porta) dove il venditore, oltre a vendere a famiglie ed amici, può anche fare entrare altre persone e guadagnare sul loro lavoro.

Oltre al guadagno vendento direttamente i loro prodotti, i multilivelli permettono di guadagnare anche sulle persone che tu hai “assunto come collaboratore”.

Ci sono poi le varie percentuali che dipende dal piano del multilivello dell’azienda, ma a rigor di logica basti pensare alla più famosa azienda e forse anche la più vecchia e sicura per capire meglio.

http://www.amway.it/

Il distinguo è netto. Multilivelli non vuol dire catene.

La differenza sostanziale è che la catena è illegale, e tende solo a far pagare qualcosa di intangibile, per poi farlo rivendere da chi lo acquista, senza che ci sia un prodotto di consumo. (un bene materiale)

I multilivelli oltre ad essere legali e mettere in regola il venditore porta a porta, cqualcosa da vendere di oggettivo c’è, e si basa non sull’immissione di nuovi collaboratori (anche se è possibile farlo) ma sulla vendita a familiari amici e conoscenti tramite il passa parola o appunto il porta a porta. (casa per casa)

C’è da dire però, che molti di questi lavori a multilivello, sbocciano come i funghi dopo una bella giornata di pioggia, ma occorre fare attenzione, perché il trabocchetto è sempre lo stesso.

Si spacciano per multilivelli, ma in realtà sono catene di sant’antonio. (ad un occhio inesperto può sembrare la stessa cosa)

Spero che questo chiarisca a la sig. ra Stefania e il sig. Marco che ci hanno chiesto chiarezza sull’argomento

Adesso una notizia:

A sette anni dalla nascita, la campagna Amway One by One ha inciso positivamente sulle vite di oltre 7 milioni di bambini. Il programma, lanciato nel 2003, coinvolge dipendenti e Incaricati alle Vendite in tutto il mondo e ha lo scopo di migliorare le vite dei bambini meno fortunati grazie allo sviluppo di molteplici programmi di responsabilità sociale sia a livello locale che globale. Dipendenti e Incaricati hanno offerto il loro contributo con oltre 1 milione e 300 mila ore di volontariato e l’azienda ha raccolto la cifra complessiva di oltre 112 milioni di dollari di donazioni (pari a oltre 82 milioni di euro).

Ovunque Amway sia presente, troviamo persone che, grazie al proprio impegno, sono in grado di fare davvero la differenza” ha dichiarato Monica Milone, Direttore Relazioni Esterne di Amway Italia. “Decine di migliaia di dipendenti e Incaricati Amway in tutto il mondo si sono rimboccati le maniche per portare dei cambiamenti positivi. In molti hanno permesso il raggiungimento di questo importante traguardo, anche con piccoli gesti, ma sempre mettendo in pratica la missione che, in Amway seguiamo a livello globale, migliorare la vita delle persone”.

La campagna Amway One by One per i bambini sostiene centinaia di organizzazioni no profit, in oltre 50 nazioni, che lavorano attivamente per far fronte ai bisogni primari dell’infanzia. La campagna One by One è stata concepita per dare la possibilità a ogni filiale di sviluppare, assieme ai programmi di livello internazionale, anche progetti di natura locale, per permettere all’azienda di essere più vicina e andare incontro alle esigenze specifiche della propria comunità di appartenenza.

Live, Achieve, Learn e Play, ovvero il modo in cui i bambini vivono, crescono, imparano e giocano, sono gli elementi su cui la campagna pone particolare enfasi. Ecco alcuni recenti esempi:

Live. In Turchia, attraverso la collaborazione pan-europea con UNICEF, Amway sta costruendo dei nuovi asili nido per i bambini della regione di Van, nella parte più orientale dell’Anatolia, una delle regioni più povere e decadenti dell’Europa. Grazie a questo progetto, centinaia di bambini ogni anno avranno a disposizione un pasto caldo al giorno, un’istruzione di base e la sicurezza da abusi e criminalità.

Achieve. In India, in collaborazione con la “All India Confederation of the Blind”, Amway ha raccolto i fondi necessari alla costruzione di otto centri completamente informatizzati per i bambini con forti disabilità della vista. In questi centri i bambini ricevono un tipo di formazione adattata alle loro singole necessità e che si rivelerà utile anche per un loro futuro occupazionale.

Learn. Nelle Filippine, utilizzando la lettura di fiabe come un vero e proprio strumento educativo, Amway ha raggiunto i bambini di diverse scuole elementari selezionate. Il progetto ha visto il coinvolgimento diretto dei dipendenti e degli Incaricati Amway, volontari per un giorno durante un road show itinerante per portare la passione per la lettura a scuola.

Play. In Italia, con il progetto Goal by Goal, Amway devolve tramite Fondazione Milan 10.000 dollari per ogni goal segnato da Ronaldinho, il fuoriclasse brasiliano che gioca nella squadra di calcio del Milan. I fondi raccolti nel corso della stagione 2009/2010 hanno già superato la soglia di 100.000 dollari e saranno utilizzati per costruire una nuova struttura sportiva a Pagliare di Sassa, una frazione de L’Aquila, per consentire ai bambini di praticare sport e tornare a divertirsi dopo il devastante terremoto che ha colpito la regione Abruzzo lo scorso 6 aprile 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Subscribe without commenting