«

»

I Poveri in Italia sono tanti

Tutti in fila alla caritas di roma per un pasto, un posto per dormire, una doccia.

Un Disastro completo ! La popolazione Italiana soffre di una sindrome che si chiama “Povertà

Secondo l’Istat, sono 11 milioni le persone che soffrono e che guadagnano meno di mille euro al mese.

Ma la cosa catastrofica è che circa il 70% degli Italiani vivono male anche se percepiscono uno stipendio che va da 1000 a 2000 euro al mese. In Pratica quasi tutti.

Questo perchè le spese sono aumentate, le tasse non si contano, le bollette arrivano ogni giorno nelle nostre case.

Chi si salva per ora ? Per adesso si salva solo il 10% degli Italiani che in questo momento possono essere paragonati a “facoltosi” ma fino a quando ?

Le persone vivono in una condizione di povertà relativa, ovvero con livello sensibilmente inferiore al reddito medio. La soglia di povertà relativa, per una famiglia di due componenti, è pari a 1.011,03 euro.

L’incidenza della povertà relativa aumenta dal 40,2% al 50, 7% nelle famiglie senza occupati o con situazioni particolari.

Tra i ‘nuovi poveri’ anche i giovani precari senza un’occupazione e i pensionati che hanno dedicato la loro vita al lavoro e che ora si ritrovano a vivere con 500-600 euro al mese e con un affitto impossibile da pagare.

Sono povere anche le famiglie con un solo stipendio, che non hanno la possibilità di mettere a tavola un pasto adeguato.

Prima erano soprattutto i migranti senza punti di riferimento nel nostro Paese.  Ora la crisi ha bussato anche a categorie fino a qualche anno fa al riparo dalla povertà.

Peggiore la situazione nelle grandi città.

A Roma si parla di una vera e propria emergenza. Secondo i dati pubblicati dalla guida “Dove mangiare, dormire, lavarsi, la cosiddetta “Guida Michelin per i poveri”, sono oltre 2000 le famiglie romane che potrebbero perdere la casa e oltre 50.000 le persone che andranno a ingrossare le fila dei‘nuovi poveri’.

A due passi dalla stazione Termini, c’è la mensa della Caritas.

È qui che si serve la cena ed è qui che sempre più italiani si mescolano agli stranieri. Li vediamo fila, ci chiedono di non essere fotografati, ma accettano di raccontare le loro storie.

Stessa situazione a Colle Oppio, dove si trova un’altra Mensa della Caritas, a due passi dal Colosseo e dalla Roma bene, a poche decine di metri da quella città lontana anni luce dalla realtà di queste persone.

Alcuni passi ripresi da fainotizia e istat
Matteo

Related posts:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Subscribe without commenting