Elezioni 2013 – Il Grande Bordello – Ma Chi Ha Vinto ?

elezioni 2013Se possiamo identificare un vincitore alle elezioni 2013, potremmo dire che ha vinto il Caos.

Ci sarà sicuramente instabilità, e fra 6 mesi, borda…… di nuovo elezioni, con tutte le spese per i soliti noti, gli italiani.

Chi ha vinto ? Vince Il Voto di “Protesta” Vince il movimento 5 stelle, e speriamo a bene.

I Problemi rimangano:

Imu da eliminare
Tasse da Abbassare
Posti di lavoro da aumentare
Canone Rai da eliminare

Senza dimenticare di quelli stron.i di equitalia che è un’organo da estirpare. Un erba malata, un cancro per questo paese.

Nel marasma generale, C’è una nota positiva, il recupero incredibile del pdl che dal 13% passa in molte regioni sopra il 30% andando a pareggiare con il PD sia alla camera che al senato.

Risultato ? Italia ingovernabile.

La Borsa italiana impazzisce dietro i dati elettorali: prima il rialzo deciso con gli instant poll sulla vittoria al centrosinistra; poi il calo con le proiezioni sul successo al centrodestra e i problemi di governabilità. Il differenziale Btp-Bund torna a sfiorare i 300 punti.

Italia, il paese dei balocchi. venite tutti, piccini e brutti, in Italia si vive benissimo, tanto fra 6 mesi torniamo a giocare… opss volevo dire “VOTARE

Matteo
———

Nota:

Grillo primo partito, maggioranza di centrosinistra alla Camera e Senato bloccato nell’ingovernabilità: è questo il quadro che esce dal voto per le politiche 2013. Un quadro ormai definito, quando mancano poche decine di sezioni da spogliare. Una situazione difficile, che non indica una maggioranza al Senato e trasformerà le prossime settimane in un rebus alla ricerca di un governo stabile.

I dati. Al Senato Pd-Sel 31,6%, Pdl-Lega 30,7%, M5S 23,8%, Monti 9,14%. Numeri che vogliono dire ingovernabilità. Per effetto della legge elettorale il centrodestra, pur percentualmente inferiore, vince nelle Regioni che eleggono più senatori e tiene testa all’alleanza Pd-Sel: Pdl e Lega dovrebbero arrivare a 115 senatori a fronte dei 120 che andrebbero ai progressisti. Ai quali non servirebbe il soccorso di Monti ch con i suoi 16 senatori non sarebbe utile a raggiungere una maggioranza assoluta. Mentre i 58 eletti accreditati a Grillo sono da considerarsi in frigo a meno di clamorose retromarce del leader del Movimento 5 Stelle.

E Fini e Casini che fine hanno fatto ?

Eccoli qui sotto:

photo2

Mentre Fassino pronunciò queste parole profetiche:

photo1

————————————————————–

E Bersani ?

Tutti si chiedono come ha fatto Bersani a perdere le elezioni.

Ecco la risposta:

photo3

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Subscribe without commenting